mercoledì 22 marzo 2017

Modelli di esame di Italiano CILS Giugno 2013 Livello:A1 - Ascolto - Prova n. 2

Ascolta il testo. È un dialogo tra due studenti in una scuola di lingue. Poi completa le frasi. Scegli una
delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL
‘FOGLIO DELLE RISPOSTE’.

1. George è un ragazzo
A) italiano.
B) cinese.
C) inglese.

2. Meilan è in Italia
A) da un giorno.
B) da una settimana.
C) da sei mesi.

3. Dopo il corso di lingua Meilan vuole
A) trovare un lavoro.
B) tornare nel suo paese.
C) andare all’università.

4. Meilan va a Torino
A) da un’amica.
B) da una zia.
C) dal fratello.

5. George invita Meilan
A) a vedere un film.
B) a mangiare.
C) a studiare.

6. La mensa è vicino
A) alla scuola.
B) alla casa di George.
C) alla stazione.

Modelli di esame di Italiano CILS Giugno 2013 Livello:A1 - Ascolto - Prova n. 1

Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di
completamento. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL ‘FOGLIO DELLE
RISPOSTE’.

1. La signora vuole partire
A) di mattina.
B) di pomeriggio.
C) di notte.

2. Il signore e la signora sono
A) su un autobus.
B) per la strada.
C) in uno studio medico.

3. La signora vuole comprare
A) un abito.
B) una borsa.
C) un paio di scarpe.

4. La signora vuole sapere
A) a che ora parte il treno.
B) da dove parte il treno.
C) quanto costa il biglietto del treno.

5. La signora ordina
A) un piatto di pasta.
B) una pizza.
C) un dolce.

6. Puoi sentire questo annuncio
A) in un supermercato.
B) in una banca.
C) in un aeroporto.

lunedì 20 marzo 2017

Modelli di esame di Italiano CILS Giugno 2013 Livello: B2 - Ascolto - Prova n. 3

Ascolta il testo: è una trasmissione radiofonica. Poi leggi le seguenti informazioni. Scegli le
informazioni presenti nel testo. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL
‘FOGLIO DELLE RISPOSTE’.

1. Il Comune di Milano ospita presso la propria sede il Salone del Risparmio.

2. In base alle preregistrazioni, quest’anno al Salone del Risparmio si prevedono oltre 11.000 visitatori.

3. I visitatori intervengono al Salone del Risparmio perché desiderano acquisire gli strumenti per capire
meglio l’attuale crisi economica.

4. Il programma della manifestazione prevede circa trenta ore di conferenze per la formazione nel settore
finanziario.

5. Il 17 e il 18 aprile il Salone del Risparmio organizza un corso di prima formazione rivolto ai piccoli
risparmiatori.

6. Il 19 aprile il Salone del Risparmio dedica una serie di conferenze agli studenti universitari delle facoltà
di economia.

7. Durante la manifestazione i piccoli risparmiatori hanno a disposizione alcuni consulenti finanziari a cui
rivolgersi per avere consigli.

8. Quest’anno il Salone del Risparmio ha predisposto al suo interno un’area attrezzata per le famiglie dove
far giocare i figli.

9. L’obiettivo principale della manifestazione di quest’anno è quello di aiutare le famiglie a selezionare più
consapevolmente i prodotti finanziari.

10. Il 15 e il 16 aprile il Salone del Risparmio organizza una trasmissione televisiva in una piazza di Milano
sui temi finanziari.

11. I piccoli risparmiatori intervengono numerosi al Salone del Risparmio per poter accedere a forme di
finanziamento vantaggiose.

12. Attraverso i social network il pubblico può seguire in diretta le conferenze del Salone del Risparmio.

13. Al termine della manifestazione i partecipanti che si sono registrati sul sito del Salone del Risparmio
vincono l’abbonamento all’edizione digitale di quotidiani.

Modelli di esame di Italiano CILS Giugno 2013 Livello: B2 - Ascolto - Prova n.2

Ascolta il testo: è un’intervista radiofonica. Poi completa le frasi. Scegli una delle quattro proposte
di completamento. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL ‘FOGLIO DELLE
RISPOSTE’.

1. Il progetto InnovactionLab ha lo scopo di
A) specializzare i partecipanti in alcuni settori delle discipline economiche.
B) dare strumenti utili ai giovani che vogliono diventare imprenditori.
C) formare giovani che vogliono lavorare negli istituti bancari.
D) preparare i giovani a lavorare nelle Pubbliche Amministrazioni.

2. Il progetto InnovactionLab ha avuto origine
A) da un seminario della Facoltà di Economia dell’Università Roma Tre.
B) dall’iniziativa di alcuni imprenditori romani.
C) dall’osservazione dei limiti della formazione universitaria.
D) da una decisione del Consiglio Accademico dell’Università Roma Tre.

3. Secondo gli ideatori del progetto InnovactionLab, la formazione dei partecipanti deve favorire
A) la cooperazione e l’apertura ad altre discipline.
B) l’ingresso immediato nel mondo del lavoro.
C) il dialogo con economisti di fama internazionale.
D) il confronto tra le diverse teorie economiche.

4. Al progetto InnovactionLab possono partecipare
A) gli studenti del professor Pratesi.
B) gli studenti di tutte le facoltà scientifiche.
C) giovani con un’alta istruzione scolastica.
D) giovani con una minima formazione di base.

5. Alla fine del corso i partecipanti dovrebbero avere acquisito
A) contatti per entrare nel mondo del lavoro.
B) informazioni sulle novità in campo industriale.
C) conoscenze sulle teorie economiche più innovative.
D) nuove idee per la costruzione di aziende.

6. Il professor Pratesi consiglia ai giovani di
A) frequentare scuole prestigiose a livello internazionale.
B) studiare con il maggior profitto possibile.
C) avere un approccio multidisciplinare nell’affrontare i problemi.
D) accettare proposte di lavoro in qualunque settore professionale.

7. Nelle passate edizioni, alcuni partecipanti di InnovactionLab
A) hanno trovato lavoro in aziende all’estero.
B) hanno creato nuove giovani aziende.
C) hanno effettuato stage in molte aziende.
D) hanno trovato finanziamenti per aziende in difficoltà.